Hard disk e tipologie

Quanti tipi di hard disk esterni esistono? Partiamo con l’abc sugli hard disk per tutti quelli che non sono esperti e non se ne intendono…Allora, le dimensioni degli hard disk esterni si misurano in pollici e sono da 2,5 pollici e da 3,5 pollici. Oltre a questi esistono le unità di memoria a stato solido portatili, che sono più recenti rispetto agli hard disk ed hanno ancora un prezzo molto più elevato.

Occorre fare attenzione perché si  opta per queste ultime tipologie solo in casi particolari:  la tecnologia non è ancora allo stesso livello di affidabilità degli hard disk, dal momento che possono essere sovrascritti solamente per un numero limitato di volte.

Gli  SSD, hanno il vantaggio di essere estremamente veloci e non aver bisogno di nessuna manutenzione, perché gli hard disk che siano interni o esterni, devono essere deframmentati con una certa frequenza oltre ad essere controllati con un buon antivirus e mantenuti in salute con vari tools più o meno gratuiti. Una differenza da tenere bene a mente è che gli SSD portatili usano una tecnologia completamente diversa rispetto agli hard disk e sono utili unicamente se si ha bisogno di unità estremamente veloci, resistenti e leggere.

Gli hard disk esterni da 3,5 pollici sono i più voluminosi e pesanti in commercio ed hanno quasi sempre un alimentatore esterno, dunque necessitano di una presa di corrente per funzionare. Hanno il vantaggio di essere più veloci rispetto a quelli da 2,5 pollici ed anche più economici, tuttavia spostarli è piuttosto complicato sia per lo spazio che occupano sia perché hanno bisogno di una presa di corrente ed hanno un peso notevole.

Gli hard disk da 2,5 pollici sono la scelta migliore se devono essere spostati spesso, perché sono auto alimentati, piccoli e maneggevoli: basta collegarli al dispositivo con un cavo USB che funzionano. Di contro sono leggermente più lenti rispetto a quelli da 3,5 pollici e costano un po’ di più. Per approfondire: hardisketerno.it